Aperte le iscrizioni al Corso di alta formazione in “Linguaggi per l’accessibilità e l’inclusione”

L’Università di Bologna (Campus di Forlì), unitamente al DIT (Dipartimento di Interpretazione e Traduzione) e in collaborazione con Ser.In.Ar. organizza il Corso Universitario di Alta Formazione in “Linguaggi dell’Accessibilità e dell’Inclusione”.

L’iter formativo si pone l’obiettivo di formare esperti nei contesti di sostegno alla disabilità, acquisendo, nello specifico, conoscenze e competenze nei linguaggi dell’accessibilità, quali sottotitolaggio per non udenti, respeakeraggio, scrittura di audiodescrizioni per ipovedenti e non vedenti, interpretazione in lingua dei segni, diversity management e storytelling della disabilità, progettazione editoriale e in quella glottodidattica di materiale per DSA (bambini e adolescenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento).

Per accedere al corso, che avrà durata semestrale e rilascerà 25 crediti formativi universitari (CFU), si richiede, quale titolo di accesso, il possesso di una laurea triennale eil superamento della selzione per titoli e colloquio. Il piano didattico comprende i seguenti ambiti di studio: linguistica dell’accessibilità, sottotitolaggio e respeakeraggio per non udenti, audio-descrizione per non vedenti e ipovedenti, apprendimento della lingua dei segni italiana e comunicazione aumentativa e alternativa.

Lo staff dei docenti, coordinato dal direttore prof.ssa Licia Reggiani, comprende Roberta Caldin, Chiara Bucaria, Claudia Lecci, Pietro Celo e Cristina Cervini. Il bando di ammissione scade il 4 dicembre 2020 e la selezione verrà effettuata l’11 dicembre. L’immatricolazione è prevista dal 7 al 20 gennaio 2021.

Per saperne di più, contatti: licia.reggiani@unibo.itvaleria.illuminati2@unibo.it
Per consultare il bando: clicca qui

Potrebbero interessarti anche...