Successo per la Notte Europea dei Ricercatori a Cesena

dsc_0004La Notte Europea dei Ricercatori, iniziativa promossa dall’Unione Europea che, ogni anno, coinvolge migliaia di ricercatori e istituti di ricerca iper diffondere la cultura scientifica nei confronti dei cittadini, si è svolta a Cesena, come in altre 52 città italiane, venerdì 30 settembre all’interno della suggestiva cornice di Palazzo Mazzini-Marinelli, dove sono stai proposti diversi eventi, che facevano riferimento atre linee guida: Alla ricerca di una società inclusiva – Alla ricerca del cibo che è e che sarà – Alla ricerca di soluzioni per una società più sicura.

I tre ambiti sono stati sviluppati in diverse modalità, quali laboratori multimediali, lezioni, giochi di squadra, tombola, musica dal vivo, degustazioni di cibi e vini, al fine di presentare in modo accessibile, gradevole ed accattivante le varie attività di ricerca implementate presso il Campus di Cesena, specificatamente quelle che fanno riferimento a Ingegneria Informatica, Campus di Scienze degli Alimenti e Piscologia.

Il risultato è stato un evento frizzante, dinamico a cui hanno partecipato oltre 400 presenze, fra cui Fabrizio Abbondanza (direttore Ser.In.Ar.), Tommaso Dionigi (assessore del Comune di Cesena con delega all’Università), Luciano Margara (coordinatore Campus Cesena) e Paola Salomoni (prorettrice dell’Università di Bologna per le tecnologie digitali). La manifestazione ha pienamente raggiunto di obiettivi prefissi, grazie alla curiosità di tanti cesenati (grandi e piccoli) che si sono avvicinati con interesse ai processi di ricerca legati alla filiera del vino, dell’olio, di diverse tipologie di carne di qualità o all’interessante gelato all’azoto liquido che è stato offerto ai partecipanti. Per la gioia dei più piccoli, poi, grande appeal hanno riscontrato il circuito per le biciclette e la lezione interattiva curata da Alessadro Ricci di programmazione sul computer per la creazione di un videogioco in poco più di un’ora. A coronamento della serata i tre percorsi di ricerca tematici presentati sono confluiti in una performance musicale, proposta dalla band Il Fosso, che ha visto, fra i protagonisti, alla batteria, il prof. Marco Dalla Rosa, professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari, nonchè direttore del CIRI Agroalimentare.

Alla Notte dei Ricercatori hanno partecipato anche le associazioni studentesche cesenati (Analysis, Astice, MyS.t.A., S.P.R.I.Te., Spazi), quale valore aggiunto per divertire, integrare e informare: l’evento è stato seguito in diretta da Uniradio, web radio universitaria cesenate, promossa dalle medesime associazioni studentesche.

Potrebbero interessarti anche...